Acqua, il benessere parte da qui - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Acqua, il benessere parte da qui

Posted by

Acqua, il benessere parte da qui. È la fonte di vita per eccellenza, lo ribadiamo ancor di più in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, promossa proprio per porre l’attenzione su questa insostituibile risorsa per il pianeta. Tutti sappiamo quanto sia importante il corretto grado di idratazione per il nostro corpo e perché bere fa bene a 360 gradi.

 

acqua

 

Quanta acqua bere ogni giorno

Quanta acqua bere ogni giorno, ma soprattutto come e quando bere sono gli interrogativi più frequenti a cui mi capita di dare risposta. L’ideale è bere una tazza di acqua tiepida al mattino appena svegli per riattivare le funzioni intestinali e non solo, mezzo litro tra colazione e pranzo così come tra pranzo e cena, ma poca durante i pasti. Discorso differente per i bambini che hanno una dispersione di acqua maggiore e quindi necessitano di un apporto idrico maggiore rispetto agli adulti, così come per gli anziani, poiché con l’avanzare dell’età il nostro corpo non riesce a trattenere i liquidi e siamo più a rischio disidratazione. Per gli sportivi, infine, consideriamo che l’attività fisica fa aumentare la temperatura corporea e la sudorazione (che interviene, appunto, con funzione termoregolatrice), oltre che sottopone i muscoli ad un super-lavoro. In questo caso, consigliamo l’assunzione di liquidi sia prima che durante e dopo gli allenamenti.

 

Perché bere fa bene, le proprietà dell’acqua

Dal punto di vista chimico, l’acqua è un elemento neutro ed è un efficace solvente. Questo significa che riesce a diluire efficacemente le sostanze nocive con le quali entra in contatto e a trasportare quelle benefiche all’interno del nostro corpo velocemente. Non solo. L’acqua, in funzione della sua componente minerale, è centrale nel mantenimento dell’equilibrio idrico e per depurarci. Ma non solo. Bere aiuta ad abbassare la pressione in caso di ipertensione poiché stimola la diuresi e riduce la pressione sanguigna; favorisce la regolarità intestinale; depura fegato e reni; migliora l’elasticità e il tono dei tessuti e dei muscoli aumentandone il volume; rende il sangue più fluido; mantiene la temperatura corporea attraverso la sudorazione.

 

I diversi tipi di acqua

Le acque hanno non solo una densità e una consistenza differenti, ma anche un sapore diverso. Infatti, la sensazione che lasciano in bocca cambia a seconda della composizione chimico-fisica che le contraddistingue. Questo perché le acque non sono tutte uguali. Tre sono le categorie in cui le raggrupperemo in funzione della quantità di minerali disciolti: le acque con un’alta concentrazione di minerali (più di 1500 milligrammi per litro), quelle oligominerali con una presenza di minerali fra i 50 e i 500 mg/l e, infine, le poco mineralizzate la cui quantità di minerali è inferiore a 50 mg/l. Altro distinguo va fatto per quanto riguarda le acque minerali imbottigliate e l’acqua del rubinetto. La differenza sostanziale sta nell’origine e nel conseguente trattamento delle due tipologie di liquidi: le minerali, infatti, provengono da sorgenti o falde sotterranee protette e incontaminate, sono microbiologicamente pure e vengono prelevate e imbottigliate senza alcun intervento aggiuntivo che ne modifichi le caratteristiche. Insomma, dalla fonte alla tavola. Le altre, al contrario, arrivano da un acquedotto o da un impianto idrico che le raccoglie dai bacini circostanti o dalla falda acquifera e, attraverso la depurazione, le rende potabili.

 

Acqua, alleata di bellezza

Bere acqua rende più belli? Sì, se si intende bere acqua per mantenere il livello di idratazione ottimale. Ma in che modo? L’acqua rende la pelle più tonica, fresca e luminosa: grazie al suo potere detossinante evita l’accumulo di impurità e infiammazioni come i brufoli. Inoltre, la nostra epidermide è formata da oltre il 70% di acqua e la trattiene naturalmente grazie all’acido ialuronico; perciò più si beve, più luminoso appare il nostro aspetto. E, altra buona nuova, è che bere permette di attenuare le tanto detestate borse sotto gli occhi, conseguenza di un ristagno di liquidi. A trarne beneficio sono anche capelli e unghie che, come conseguenza dell’idratazione dei tessuti, risultano più forti e resistenti.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi