Alma de Lux, i liquori dell’anima - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Alma de Lux, i liquori dell’anima

Posted by

Finché c’è curiosità c’è vita. Questo è stato ed è il credo di Luisa Matarese, alias Alma de Lux. La vado a trovare col sole di metà gennaio e lei, sorridente, mi accoglie nella sua bouvette. Il caldo colore del legno – i mobili, mi confida subito, sono un cadeuax del suocero – e le tinte accattivanti dei suoi liquori sono un benvenuto che difficilmente dimenticherò. Sono bastate poche parole per capirci. Mi ha sciorinato la sua scelta coraggiosa di mettersi in proprio con dovizia di particolari, non omettendo niente di importante e con una precisione chirurgica mi ha spiegato il processo di lavorazione delle creature che realizza.

 

liquore1

Il laboratorio a San Giorgio a Cremano

Il suo è un laboratorio in cui lavora in prima linea ed esclusivamente secondo metodi artigianali per produrre bottiglie – personalizzabili con frasi o dediche per ogni occasione e tutte di diversa fattura – nelle quali si assaggiano passione, genuinità, cultura, sapori, eleganza e stile. E quello di Luisa è un modus operandi che conquista. Dopo aver trascorso anni a lavorare nel campo della domotica, la sua indole di vera napoletana le indirizza verso la creatività coniugando l’autenticità della sostanza con l’originalità della forma in un gusto unico che sa di buono a partire dalla materia prima (piante, radici, frutti con tracciabilità biologica). Lei stessa la va a comprare curandone poi il processo produttivo ma se la qualità non la convince desiste. Ha cominciato da zero, disegnando con le sue mani il minuscolo opificio, al civico 9 di via Giuseppe Di Vittorio a San Giorgio a Cremano, di 50 metri quadrati: una sala degustazione subito mette a proprio agio i clienti e alle spalle il laboratorio dove le sue mani fanno miracoli.

Il marchio Alma de Lux

Da tre anni Alma de Lux è un marchio registrato ma per Luisa è solo il primo traguardo: ricorda ancora con affetto quando la mamma la chiamava col soprannome Lux che sintetizza l’anima, l’essenza della sua azienda. “Artigiani del gusto” è invece il sottotitolo di questa avventura che sottolinea quanto unicamente la manualità faccia la differenza, dallo scaffale al mercato.

 

come_fare_liquore

 

Gusto ed emozione

Chiacchieriamo e mi svela con piacere qualche segreto della sua bottega; mi incuriosisce un ricorrente 1936 sui mobili di legno ed è presto detto il perché: il 1936 è il numero fortunato del suocero Orazio, il cui papà era un venditore di frutta e verdura e questa cifra ne individuava la postazione. Ma le emozioni non finiscono qui.

La lavorazione artigianale

La produzione, mi racconta, segue processi differenti. Si parte dalla macerazione che cambia a seconda di piante, radici o frutti utilizzati, può avvenire con aggiunta di spezie e dura diverso tempo; il processo avviene in modo naturale a temperatura ambiente in modo che l’alcol attui senza alcuna forzatura l’estrazione delle naturali essenze contenute nella materia prima. Poi c’è la preparazione dello sciroppo, senza alcun conservante o additivo. Dall’accurata fusione dei risultati dei due passaggi prendono vita i liquori Alma de Lux. E non dimentichiamo l’ultimo, fondamentale, ingrediente: il tempo che porta a termine la maturazione dei prodotti. E andando lì si possono vedere dal vivo le varie fasi, imparare a fare i liquori anche a casa e degustare i prodotti in un percorso sensoriale dove tradizione, cultura, profumi e sapori creano un mix che resta impresso nella memoria del palato. Ma non è sufficiente disporre di materie prime di ottima qualità, è indispensabile conoscere il momento più adatto per la raccolta e soprattutto per la messa in produzione. Il motivo? Preparare un liquore artigianalmente è un’operazione piuttosto semplice, ma crearne uno di pregio è arte.

 

come-_fare_liquore1

 

I gusti e gli abbinamenti

L’entusiasmo di Luisa si percepisce chiaro anche nella scoperta di nuove frontiere del sapore. Ed è per questo che pensa e realizza abbinamenti insoliti e la passione contraddistingue ogni singolo momento dell’attività produttiva. In realtà, non le basta cercare solo prodotti, ma ama raccontarne la storia. Ed è immaginando cosa può piacere alle persone che nascono gusti e miscele nuovi, come il liquore al rosmarino, da bere ma anche da utilizzare in cucina per aromatizzare i piatti, persistente ed intenso perché raccolto e nella stessa giornata messo a macerare così come quello alla curcuma; alle bacche di gogj; allo zenzero; alla lavanda e la sangria realizzata con il Primitivo di Manduria che diventa ottima affiancata al prosecco.

 

liquore

 

Gli assaggi

Mi siedo comodamente. Tra una risata e l’altra mi chiede da cosa voglio partire. Le dò il via ma lascio libera la sua fantasia. Per cominciare mi propone l’alma nera che, lo preciso subito, è molto più di un liquore alla liquirizia. Gli ingredienti sono semplici: acqua, zucchero, alcol, anice e ovviamente liquirizia. Eppure è la mano che fa il resto. Mentre scrivo mi pare di assaporarne ancora la corposità e il profumo. Non dimentico neppure il secondo assaggio. Il sentore pomodorino del piennolo si avverte subito al naso, ma dopo un po’ sopravviene il basilico che assicura una nota di freschezza e quindi rimane il peperoncino, equilibratore della dolcezza e dell’acidità del pomodoro. Terzo, ma solo in ordine di tempo, il liquore al peperoncino, zenzero e limone: quest’ultimo all’inizio è percettibilissimo, poi salgono alla gola il piccante e alla fine lo zenzero. L’avventura è di sicuro da segnalare.

Come servire i liquori

L’esperta consiglia di conservarli nel congelatore e tirarli fuori qualche minuto prima di servirli. Un segreto può essere di passare la bottiglia sotto acqua corrente fredda e di versarli subito dopo.

 

 

 

 

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi