Arista all'arancia, ricetta semplice e raffinata - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Arista all’arancia, ricetta semplice e raffinata

Posted by

L’arista (di maiale) all’arancia è un secondo piatto​ semplice ma raffinato. Tipica del periodo invernale quando si celebra in campagna il sacro rituale dell’uccisione del maiale, è una ricetta classica che però profuma di quella nota agrumata che arricchisce l’arrosto di base tenero e delicato. Perfetta per il pranzo della domenica in famiglia o anche per un’occasione speciale, accompagnamola volentieri con un contorno di patate al forno.

 

carneeee

 

Gli ingredienti dell’arista all’arancia per 4/6 persone:

1 kg di arista di maiale, 250 ml di vino bianco, 20 g di burro, 2 arance grandi, qualche rametto di rosmarino, olio extravergine di oliva, sale e pepe

 

Come preparare l’arista all’arancia

Per preparare l’arista all’arancia laviamo e asciughiamo gli agrumi. Grattugiamo con cura la buccia delle arance facendo attenzione alla parte bianca che darebbe al nostro piatto un sapore amarognolo e spremiamone il succo. Aromatizziamo in una ciotola succo e buccia d’arancia con rosmarino, sale e pepe mescolando e mettiamo a marinare per un’ora almeno l’arista girirandola spesso. Dopodiché in un largo tegame sciogliamo il burro nell’olio ed aggiungiamoci la carne sgocciolata tenendo da parte la marinatura. Facciamola dorare da tutti i lati a fuoco vivace e sfumiamo poi con il vino. Passiamo di nuovo l’arista nella marinatura e cuociamola in forno a 180° C per un’ora. Di tanto in tanto giriamo ed irroriamo con il suo sugo. Un piccolo segreto è quello di coprire la teglia per evitare che si scurisca o secchi. A cottura ultimata filtriamo il fondo e teniamolo in caldo. Possiamo unire un cucchiaino di maizena setacciata per ottenere una salsina più densa che insaporirà il piatto una volta servito a tavola. Mescoliamo bene con una forchetta per evitare la formazione di grumi e scaldiamo su fuoco moderato, aggiustando di sale e pepe se necessario. L’arista di maiale all’arancia va quindi affettata e servita con il suo fondo.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi