Autunno, allegria e benessere a tavola - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Autunno, allegria e benessere a tavola

Posted by

Autunno. Ci siamo quasi. Ma cosa mangiare in questa stagione? L’atmosfera diventa più frizzante, le giornate si accorciano e i profumi sono cangianti. Nell’aria si annusa l’umido della pioggia sulle foglie cadute e le mille sfumature di arancio e marrone creano una cornice quasi magica.

 

 radio-tv

 

E’ il tipico paesaggio autunnale. Ma capita di sentirsi spossati e un po’ malinconici. Complice la diminuzione della luce, il bel tempo lascia il posto alle nuvole e anche il nostro umore ne risente. Certo, dire addio all’estate non è facile. Soprattutto se poi dobbiamo fare i conti con il cibo. Con le temperature che si abbassano la tendenza a mangiare di più aumenta e privilegiamo piatti pesanti e grassi pur di combattere il freddo. Invece frutta e verdura anche in autunno restano un ottimo alleato per affrontare al meglio la stagione che preannuncia il letargo della natura.

 

I cibi da preferire in autunno: frutta…

Si convinto ai prodotti di stagione con queste prelibatezze:

  • uva: altamente energetica (100 grammi equivalgono a circa 70 calorie) e ricca di ferro, calcio e fosforo, contiene vitamina A, C, P e B6 e possiede proprietà antiossidanti ed anticancro
  • pera: fonte di minerali (potassio, fosforo, calcio e magnesio), fornisce zuccheri semplici e non mette a rischio la nostra linea (appena 30 calorie per 100 grammi); notevole il contenuto di fibre per regolarizzare l’intestino
  • caco: drenante e diuretico, è pieno di vitamina C, beta-carotene e potassio oltre che di antiossidanti naturali per cui aiuta l’organismo a proteggere le cellule dall’effetto dei radicali liberi ed è un concentrato di energia (70 calorie per 100 grammi)
  • arance e mandarini: noti per la vitamina C utile contro i malanni da raffreddamento, potenziano la sensazione di sazietà e sono buoni lassativi oltre che preziosi per l’elasticità della nostra pelle
  • mela: sali minerali (potassio, magnesio, ferro, fosforo, zolfo, calcio e sodio), vitamina C, B1 che combatte inappetenza, stanchezza e nervosismo e B2 che facilita la digestione sono solo alcuni dei suoi nutrienti; pochissimi gli zuccheri e i grassi ma fonte di pectina che tiene sotto controllo il tasso glicemico del sangue

 

 verze

 

…e verdura

C’è davvero l’imbarazzo della scelta. Cominciamo dai vegetali a foglia verde:

  • spinaci, bietole e verze sono un serbatoio naturale di vitamine. Contengono la A, la C, la E, la K (indispensabile per favorire la coagulazione del sangue) e la B5. Elevato il contenuto di antiossidanti che bloccano l’insorgenza dei radicali liberi e ricchi poi di luteina (ottimo alleati per la protezione degli occhi dalle radiazioni solari) nonché ferro (specialmente gli spinaci)
  • zucca: per il betacarotene combatte l’invecchiamento della pelle, è poi dotato di proprietà antitumorali e protegge il sistema circolatorio; buono anche il contenuto di vitamine A, B e C e di minerali come calcio, sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, ferro, selenio, manganese e zinco; povero di calorie (17 calorie per 100 grammi) e di zuccheri, è adatto alle diete dimagranti
  • radicchio, potente alleato nella prevenzione dell’invecchiamento, artrite e reumatismi e famoso per le sue proprietà depurative e diuretiche. E non dimentichiamo i legumi che forniscono un elevato contenuto energetico, proteico e sono ricchi di carboidrati (in particolare gli amidi) e per le fibre rappresentano ottimi regolatori intestinali.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi