Cavoli, e che ortaggi! - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Cavoli, e che ortaggi!

Posted by

Benvenuti nel mondo dei cavoli, gli ortaggi più nutrienti del mondo. E sebbene ogni varietà custodisca proprie caratteristiche nutrizionali, in generale parliamo di autentici scrigni di sali minerali (su tutti, il calcio e il ferro che rafforzano il sistema immunitario) e fibre (che prevengono i problemi digestivi).

 

vellulata_zucchine

 

I benefici di broccoli e verza

Eccovi una rapida panoramica con cui vi raccontiamo le principali varietà di cavoli, compreso il broccolo e la verza con le rispettive proprietà nutritive. Partiamo dal primo che ci assicura una gran bella scorpacciata soprattutto di vitamine A (preziosa per la vista) e C (utile per proteggere le coronarie), insieme a magnesio, calcio e fosforo. Da consumare sia crudo che cotto, vanta proprietà depurative e antiossidanti con cui si contrastano i danni causati dai radicali liberi.

 

broccoli0

 

Le proprietà dei cavolfiori

Nella famiglia dei cavolfiori, invece, dobbiamo distinguere quello bianco, che ha un basso contenuto calorico e un alto potere saziante, oltre ad essere un potente antinfiammatorio, anticancro e antiossidante ricco di calcio, fibre, acido folico, ferro, fosforo e vitamina; il viola (su tutti il violetto di Sicilia), un incrocio tra il cavolo broccolo e il cavolfiore comune, è ugualmente un antiossidante grazie ai suoi carotenoidi e antociani; infine la verza, analogamente piena sia di vitamina A, C e K sia di sali minerali come potassio, ferro, calcio, fosforo e zolfo e nota per le sue proprietà antinfiammatorie e digestive. Grazie agli indoli che contiene, sarebbe anche in grado di prevenire i tumori dell’apparato digerente e urinario, oltre a rappresentare un rimedio naturale contro la stipsi.

 

Il cavolo cappuccio verde, questo sconosciuto

E finalmente arriviamo al cavolo cappuccio verde, particolarmente ricco di potassio così come di calcio e fosforo. E’ l’ingrediente principale per preparare i crauti. Con quello rosso ci assicuriamo il pieno di vitamine (A, C e K, capace di ridurre l’osteoporosi) e sali minerali, oltre a preservare la salute del cuore. La varietà nera toscana è a foglia lunga e ha un colore scuro. Utilizzato soprattutto per la preparazione di zuppe, lo si conosce anche come cavolo a penna o semplicemente come cavolo nero. Note le sue proprietà antitumorali, soprattutto per colon, retto, stomaco, prostata e vescica.

 

broccoli1

 

Il cavolo romanesco

Nel Lazio, poi, chi non conosce il tipo romanesco, altrimenti detto cimoso. Bello il suo colore verde chiaro brillante e per la perfetta geometria delle sue cimette, con cui si ingeriscono fibre, calcio e vitamina C. da guastare sia crudo che cotto, brevemente sbollentato o lessato al vapore.

 

I cavolini di Bruxelles

Con i cavolini di Bruxelles siamo di fronte ad un mix vincente di potassio, calcio e fosforo per quanto riguarda i sali minerali, mentre tra le vitamine sono le stesse del cavolo rosso. Spiccate sono le sue funzioni antianemiche e disintossicanti. Spostandoci sulla varietà cinese, confermiamo le vitamine A e C nonché l’apporto di sali minerali tra cui potassio, acido folico e molta acqua. Per di più il suo contenuto calorico è decisamente basso e quindi si consuma sia crudo che cotto, in zuppe ed insalate.

 

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi