Dieta di aprile, il cibo che fa dimagrire - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Dieta di aprile, il cibo che fa dimagrire

Posted by

Aprile è a metà dell’opera e la stagione del dormire ci fa capolino dall’alto. Il cibo e le bevande possono essere un validissimo aiuto: il cielo è terso e la voglia di relax è imperante, ma abbiamo tante cose da fare. Ecco come correre ai rimedi, naturali ovviamente, anche se ogni tanto un po’ di sano dolce far niente va benissimo. Alimentarci nel modo giusto diventa indispensabile per restare in forma e depurarci da tossine e scorie accumulate. Vediamo, cibo per cibo, cosa mangiare per disintossicarci ed essere belle in primavera.

 

caffeok

I cibi detox

Madre natura ci dispensa, generosa, molti alimenti ipocalorici e dimagranti che se associati tra loro e ad un buon regime di bevande purificanti giocano una parte fondamentale nella nostra dieta giornaliera. Facciamo incetta di asparagi, barbabietole e cicorie. E poi di cavolfiori, cavoli, verze, cime di rapa, piselli, fave, rape, ravanelli, scalogno e sedano. Tra la frutta sono ammesse scorpacciate di fragole, kiwi, arance, limoni, nespole, mele e pere. Se abbiamo desiderio di insalate, c’è solo l’imbarazzo della scelta tra crescione, indivia, lattuga, rucola e radicchio rosso.

 

verdura

 

Verdure di aprile, i benefici 

Per una dieta detox portiamo a tavola le barbabietole, ricche di vitamine e sali minerali, perché stimolano l’organismo ad espellere le tossine. Sono benvenuti anche gli asparagi: tra i cibi diuretici per eccellenza, contengono molte soprattutto fibre e sali minerali (in primis potassio) per cui sono alleati del cuore e in generale per i muscoli. Con le cicorie consumiamo un alimento che svolge una funzione regolatrice sull’intestino e depura, mentre le fave mangiamo carichi di ferro e che abbassano il colesterolo. Con cavoli e broccoli ci assicuriamo il boom di vitamine e minerali, oltre ad antiossidanti che combattono l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento senza dimenticare che vantano la capacità di ridurre i rischi di sviluppare alcuni tipi di tumore (colone e polmoni in particolare) e di depurare. Veniamo poi ai carciofi, ottima fonte di fibremagnesio e vitamina C, oltre che disintossicanti e stimolanti della diuresi per cui ottimi per la ritenzione idrica. Se abbiamo necessità di prevenire le malattie da raffreddamento, eccovi servite le arance; con le fragole attiviamo il metabolismo, proteggono e sbiancano i denti, contrastano la cellulite e l’ipertensione e, in più combattono l’invecchiamento. I kiwi, invece, sono lassativi, diuretici e perfetti per eliminare i liquidi in eccesso. Tra i cibi da consumare a volontà ci sono anche i piselli, tra l’altro fonte di carboidrati, proteine, fibre e sali minerali; le rape, vere amiche della bellezza e della pelle in quanto piene di antiossidanti e fibre alimentari, ma con un basso apporto calorico; i ravanelli e gli spinaci, i cavoletti di Bruxelles, ottimi contri i tumori al seno, l’anemia e l’ulcera e capaci di aumentare la concentrazione.

 

the

Le bevande dimagranti

Se vogliamo dimagrire, va bene essere attenti all’alimentazione ma dobbiamo considerare anche le bevande per perdere peso. Quelle giuste ci aiutano a ridurre la quantità di calorie che ingeriamo ed accelerano il metabolismo riducendo anche l’appetito. Partiamo dall’inizio: bandiamo le bibite gassate e aumentiamo il consumo giornaliero di acqua arrivando a 2 litri: ci sentiremo meno affamati bevendone un paio di bicchieri a stomaco vuoto e prima di ogni pasto e velocizzero il nostro metabolismo. Benissimo anche i succhi di frutta, meglio se preparati con frutta fresca e senza zuccheri aggiunti e nella versione frullati. Miracolosi i succhi di verdure, salutari, buoni e sicuramente dietetici. Una tazza di succo di pomodoro contiene 41 calorie, rispetto ad un bicchiere di succo d’arancia che ne ha circa 122. Inoltre, un corposo succo di verdura è ricco di fibre che favoriscono la regolarità intestinale. E poi ricordiamo il caffè, utile se abbiamo bisogno di una sferzata di energia, privo di calorie se non aggiungiamo zuccheri. Uno o due al giorno è la dose ideale. Ma se non lo amiamo, sostituiamolo con il tè verde in grado di darci la giusta carica per affrontare la giornata ed è una bevanda che stimola la perdita di peso e ci fa bruciare calorie.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi