Eliminare la cellulite con trucchi last minute - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Eliminare la cellulite con trucchi last minute

Posted by

Eliminare la cellulite? Anche se la prova costume è andata vogliamo comunque sfoderare gambe perfette. Ecco quali cibi mangiare per combattere la pelle a buccia d’arancia ed essere belle al mare e non solo…

celluliteOK

L’estate è arrivata e la prova costume pure. Ahinoi, scatta la corsa ai rimedi veloci per sfoggiare la forma fisica perfetta. Ma, guardandoci allo specchio notiamo sulle gambe quell’antiestetica cellulite. Niente paura, i rimedi naturali per essere in forma sono a portata di mano. Ecco alcuni consigli per combattere l’antiestetica pelle a buccia d’arancia ed essere in forma nella stagione calda. Innanzitutto è fondamentale bere almeno due litri di acqua al giorno perché la disidratazione è il principale nemico da sconfiggere con questo clima e con liquidi e centrifugati compiamo il primo passo per star meglio. Bandiamo il sale dalla tavola o, se non riusciamo proprio a farne a meno, riduciamone al minimo l’utilizzo. Introduciamo poi nella dieta i famosi cibi anticellulite quali tarassaco, asparagi, zenzero e basilico, menta e agrumi, salmone e verdure e ritagliamoci una ventina di minuti ogni giorno per una tonificante passeggiata veloce.

Le tisane drenanti

Una bella tisana drenante fatta con le erbe ci verrà in aiuto. Basta lasciarle in infusione in acqua bollente e berle con costanza. Partiamo dalla tisana limone e prezzemolo che contengono molti sali minerali in grado di aiutarci a smaltire i liquidi: mettiamone in infusione un mazzetto (foglie e stelo) in acqua bollente almeno per 5 minuti insieme ad un paio di fette dell’agrume con aggiunta di qualche fogliolina di mentuccia. Ancora, tarassaco, betulla ed ortica sono gli ingredienti di un altro infuso: mescoliamo 50 grammi di tarassaco, 25 di foglie di betulla ed altrettanti di ortica e conserviamoli in un barattolo sigillato; all’occorrenza usiamone 3 cucchiaini per ogni tazza e lasciamo in infusione per pochi minuti servendo con un po’ di miele. Una variante può essere ottenuta sostituendo la betulla con la violetta. Se adoriamo il sapore delle ciliegie, recuperiamone i gambi e facciamoli seccare dopo averli tagliati: 3 cucchiai colmi per ciascuna tazza messi in infusione e poi filtrati saranno un toccasana anche con l’aggiunta di una buccia di pompelmo rosa. Se invece ci piace la verdura, i gambi di asparago possono essere bolliti con un paio di pezzi di radice di zenzero fresco e mezzo lime.

Gambe da top model

A questo punto abbiamo un’altra arma da utilizzare, le creme anticellulite, da applicare con puntualità mattina e sera ricordando che a fare la differenza è il massaggio. Le gambe vanno massaggiare dal basso verso l’alto, mentre sui glutei vanno praticate frizioni circolari. Obiettivo: migliorare la circolazione nelle gambe e favorire lo smaltimento dei liquidi. Tre volte a settimana, poi, prepariamo impacchi o realizziamo scrub per rendere la pelle più luminosa e liscia.

 

zodiaco

 

Esercizi contro cellulite da fare a casa

Gambe e glutei sono i punti più critici. A casa o in spiaggia possiamo fare alcuni semplici esercizi. Il primo si fa in piedi: con le mani appoggiate al muro pieghiamo una gamba all’indietro fino a toccare con il tallone i glutei. Per i glutei, invece, ecco un secondo esercizio: stendiamo un tappetino da yoga a terra mettendoci in ginocchio e appoggiamo le mani a terra: alziamo quindi una gamba alla volta. Il terzo è questo: sedute a terra, mani appoggiate dietro la schiena, busto eretto e gambe dritte, solleviamo leggermente le gambe da terra e, mantenendo una gamba dritta, portiamo l’altra verso il petto mimando il movimento della pedalata. Tutti e tre gli esercizi vanno ripetuti 10 volte per gamba.

Correre per sciogliere i grassi

Ci occorrono un paio di scarpe da ginnastica adatte per l’attività, un abbigliamento consono, un orologio per controllare il tempo e soprattutto tanta volontà. Prima di correre riscaldiamo i muscoli facendo stretching, trascorriamo poi almeno 5 minuti di camminata. Le braccia vanno fatte roteare durante la corsa. Un possibile piano di allenamento deve impegnarci tre giorni a settimana da svolgere con costanza. La prima alterniamo 5 minuti di camminata sostenuta a 1 minuto di corsa e ripetiamo l’esercizio per almeno 35 minuti concludendo con un po’ di stretching. Ricordiamoci di bere molto durante la giornata per recuperare i liquidi persi. Con calma saremo in grado di correre ininterrottamente per tutti i 35 minuti dell’allenamento.

 

Cibi anticellulite

Se assumiamo – in quantità giuste e qualità buone – i famosi macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi), otterremo risposte ormonali capaci di eliminare la cellulite sebbene nel tempo. Non eliminiamo carne e pesce tentando di vivere (meglio, sopravvivere) con pochi cereali e legumi assieme a frutta e verdura. Anche perché non solo è inutile, ma soprattutto controproducente. Da evitare i cibi che acidificano l’organismo e quindi favoriscono la comparsa della cellulite, vale a dire cereali, legumi, latticini, carne, pesce e uova. E poi facciamo il pieno di verdure, l’unica categoria di alimenti da mangiare senza limiti di quantità, meglio se scure o molto colorate (ottimo il radicchio) senza dimenticare quelle cotte, soprattutto i broccoli. Vitamine e minerali sono utili a riparare e rigenerare il sistema connettivo la cui degenerazione è una delle cause più importanti della visibilità della cellulite a livello cutaneo. Inseriamo grassi buoni che non ci faranno ingrassare e sono indispensabili per la salute fisica e mentale oltre a contrastare l’infiammazione dei tessuti: scegliamo sempre fonti di omega 3 (noci e salmone fresco) ma stop a gli omega 6 (oli di semi); bene anche la carne che, pur contenendo grassi saturi, non alza il colesterolo né aumenta il rischio di malattie cardiovascolari. Consumiamo infine la frutta, specialmente secca.

 

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi