Frittura perfetta, le 6 regole base - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Frittura perfetta, le 6 regole base

Posted by

La frittura perfetta? Esiste? Sì. E confermiamo. La frittura fa bene. Alla linea, al benessere e, perché no, soprattutto al buon umore. Allora vi sveliamo le regole della frittura perfetta. Basta seguire qualche accorgimento. Anche se nella cultura salutista è troppo spesso demonizzata.

 

patate_fritte

I cibi fritti sono quasi cancellati dai nostri menu perché troppo pericolosi per silhouette e salute, ma se preparati correttamente possono diventare una piacevole e non troppo proibita trasgressione. Il segreto di una frittura perfetta è quello di salvaguardare le qualità organolettiche degli alimenti e soprattutto non trasformarli in sostanze dannose.

 

1. L’olio migliore per friggere

Il più adatto è l’olio extravergine di oliva. Usiamo solo ed esclusivamente questo. E facciamo in modo che non raggiunga mai il “punto di fumo” ovvero che non emetta odore e sapore acri, dannosi per il fegato. Inoltre, grazie alla grande quantità di antiossidanti che lo proteggono in fase di cottura, l’olio extravergine di oliva non produce in fase di frittura composti chimici tossici.

 

2. La temperatura giusta per friggere

La temperatura giusta per friggere non dovrebbe mai superare i 180° C. Deve essere comunque elevata, perché così si forma velocemente la crosta superficiale sui cibi, ma non deve far raggiungere all’olio il punto di fumo visibile perché si creerebbe un vapore scuro.

 

3. La quantità giusta di olio per friggere

Ma quanto olio usare per una frittura perfetta? La quantità giusta di olio per friggere è quella nella quale i cibi cuociono immersi nell’olio in modo che risulteranno più leggeri.

 

frittata_maccheroni

4. Quanti pezzi friggere alla volta

La quantità di pezzi da friggere è fondamentale. Procediamo con pochi pezzi alla volta perché molti insieme farebbero abbassare la temperatura dell’olio, col risultato che il fritto sarebbe meno croccante e più unto. Subito dopo aver immerso gli alimenti, alziamo la fiamma e tieniamola alta finché non sentiamo sfrigolare.

 

5. come conservare i cibi fritti

Conservare i cibi fritti in modo corretto è fondamentale per non perderne la croccantezza. Man mano che friggiamo, tieniamo i pezzi già pronti nel forno caldo ma spento e con lo sportello aperto. Occhio a non coprirli per evitare che il vapore li renda mollicci.

 

6. Quante volte usare l’olio per friggere

Per una frittura perfetta sostituiamo spesso gli oli e usiamoli al massimo un paio di volte. L’olio va conservato in luogo asciutto e buio.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi