Riso basmati, gustoso e digeribile - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Riso basmati, gustoso e digeribile

Posted by

Indice glicemico medio-basso e semplicità. Le caratteristiche del riso basmati sono presto dette. E sono, tra l’altro, innumerevoli. Considerato il re del riso, sarebbe in grado di nutrire i tessuti del corpo senza appesantirlo e può essere usato in numerose e squisite ricette.

 

risotto

 

Questo riso indiano, leggero, digeribile e saziante, si sposa benissimo con la carne speziata, col nostro pesce preferito o con le verdure che più ci piacciono: facciamo un ottimo servizio alla nostra linea e ci assicuriamo tanto gusto. Il riso basmati è tra i cereali più antichi e utilizzati, soprattutto in Oriente.

 

Il riso basmati, una bontà utile

Il riso è un cereale senza glutine, proprio come mais, grano saraceno, miglio, amaranto e quinoa. Quindi è adattissimo per chi soffre di glicemia alta o diabete. Ancora meglio se integrale, il riso basmati ha la capacità di non alterare i livelli di glicemia nel sangue quando viene mangiato e fornisce un ottimo apporto nutrizionale. Il nostro consiglio è di passarlo sempre sotto acqua corrente prima di cuocerlo per ridurre maggiormente il carico di zuccheri presenti. Ma è consigliatissimo anche per chi non deve fare i conti con particolari patologie.

 

Il riso basmati, le proprietà

Le proprietà del riso basmati sono tante. Oltre a fare un buon sevizio al nostro indice glicemico, introdurlo nella nostra alimentazione almeno una volta a settimana ma anche due, permette al nostro organismo di beneficiare di queste proprietà:

 

  • è ipoglicemico: ricco di amilopectina che non permette alla glicemia di innalzarsi rapidamente facilmente;
  • digeribile: grazie alla presenza dell’amilosio, un amido che viene assimilato già dopo due ore dalla masticazione;
  • tonico gastrico: riporta in equilibrio le funzioni gastriche e intestinali, grazie anche al suo buon contenuto di fibre;
  • tonico del sangue: stimola e regola la circolazione sanguigna alto potere saziante: i suoi chicchi si imbevono di acqua in cottura e permettono di raggiungere un senso di sazietà in breve tempo;
  • è un’ottima fonte di sali minerali: soprattutto il potassio, di cui ne è ricco povero di grassi.

 

Tra le tante tipologie, il riso basmati è il più versatile. Possiamo mangiarlo nella versione risotto, per accompagnare piatti caldi o in estate in insalate fredde. Il suo chicco è leggermente allungato, lo troviamo bianco o integrale: quest’ultima variante impiega più tempo a cuocersi ma ha un gusto più ricco e si sposa benissimo con carne, pesce e verdure. Ottimo poi se lo lavoriamo in tortini, polpette o preparati vari. Utilizzato con le spezie che esaltano il suo aroma corposo, il riso basmati è uno di quegli alimenti che non dovrebbero mai mancare in casa.

 

Come cucinare il riso basmati

Il re del riso indiano viene adoperato in cucina per diversi piatti, dalle minestre ai risotti. Il suo sapore speziato lo vede indicato per piatti tipici orientali, ma ai fornelli, si sa, la sperimentazione è sempre ben accetta. Del resto, il riso basmati è molto utilizzato perché i suoi chicchi durante la cottura non perdono consistenza, tendono a rimanere duri ma delicati e soprattutto separati tra loro. Ma saperlo cuocere risulta fondamentale. La cottura del riso basmati non deve superare i 10 minuti e deve essere preferibilmente a vapore. Vediamo i cinque passaggi per preparare il riso basmati. Primo step: lasciamolo in ammollo in acqua fredda per una mezz’ora; secondo step: saltiamolo in padella con olio e tostiamolo per un minuto; terzo step: aggiungiamo acqua calda salata; quarto step: cuociamo per 10 minuti; quinto (ed ultimo) step: togliamo dal fuoco e facciamolo riposare per 5 minuti.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi