I 10 cibi energizzanti dell’autunno - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

I 10 cibi energizzanti dell’autunno

Posted by

Cibi energizzanti. Fanno rima con energia, voglia di star bene e sentirsi in forma. La storia che vi raccontiamo fa rima con dieta energizzante. Ovviamente in autunno. Quando cioè facciamo i conti con la stanchezza e la noia. Allora ecco cosa mangiare per ritrovare la carica giusta ed affrontare la stagione delle piogge.

 

fruttaaa

 

Una dieta con cibi energizzanti per ritrovare il giusto brio ed affrontare l’autunno. Cambiano le temperature ma non perdiamoci d’animo. Lo stress fisico e psicologico che mette alla prova il corpo si combatte con i cibi che danno energia. L’autunno porta con sé i primi malanni. Mal di testa, mal di gola e raffreddore. A cui si aggiungono sonnolenza e freddo. E se in estate prediligiamo quasi sempre alimenti freschi, con molta acqua, facili da preparare e a volte addirittura crudi, l’autunno ci fa orientare per piatti più calorici e vitaminici per aumentare le nostre difese immunitarie.

 

Quali alimenti mangiare in autunno?

Se ci domandiamo quali alimenti che dobbiamo prediligere in autunno, ci viene in aiuto la dieta mediterranea, innanzitutto con alimenti che necessitano di cotture più e che in generale diano molta energia. Per quanto riguarda gli ortaggi in autunno, dobbiamo prediligere, cavoli, cavoletti di Bruxelles, patate, cipolle, ravanelli, spinaci, zucche, carote, verza, cavolfiori, porri e tutti i prodotti di stagione. La frutta ovviamente non deve mancare. E allora si ad arance, castagne, fichi, arance, mele, pere, kiwi, mandarini ed uva. Se amiamo le zuppe autunnali, allora siamo nel periodo dell’anno adatto. Le zuppe con fagioli, lenticchie o altri legumi ma anche quelle con il grano saraceno, i cereali o il riso integrali sono tra i migliori alimenti energizzanti. Innanzitutto per il loro apporto nutriente, completo sotto ogni punto di vista. Sono cibi che per essere smaltiti necessitano di maggior tempo e ci garantiscono una scorpacciata di benessere lungo tutto il corso della giornata. E poi non dimentichiamo che sono pasti caldi, ideali per sopperire al freddo. Naturalmente l’acqua è essenziale. E se cambiano gli alimenti, dobbiamo aumentare anche il consumo di liquidi. L’obiettivo è di avviare bene il metabolismo bevendo, a colazione, un bicchiere di acqua e limone. Quanto a uova, formaggi stagionati, yogurt, latte e mozzarella, di sicuro non possiamo farne a meno. Per aumentare inoltre l’apporto di vitamine, questo è il tempo di quelle B, C ed E. La vitamina B serve alla produzione di serotonina e quindi regola il nostro umore, soggetto ad incupimento e malinconia. La vitamina C (molto presente in agrumi, cavoli, broccoli, peperoni e spinaci), invece, aumenta le difese immunitarie del corpo e quindi ci tiene lontani da tosse, mal di gola e influenza. La vitamina E, al contrario, va assunta in piccole quantità dal momento chela autoproduciamo ed è un antiossidante cellulare. Facciamo incetta in ogni caso anche di sali minerali utili per allontanare stanchezza e sonnolenza. Ferro, potassio e magnesio si trovano specialmente nella frutta fresca e secca.

 

melograno1

 

 

I 10 alimenti da mangiare in autunno

Ecco quindi la lista dei dieci alimenti (in ordine alfabetico e non di importanza) da mangiare in autunno assolutamente.

 

  1. Agrumi quali arance e i mandarini, per il contenuto di vitamina C, combattono i malanni di stagione, stimolano la funzionalità intestinale e la sensazione di sazietà. E sono un antiage naturale.
  1. Castagnefanno rima con sali minerali, proteine, lipidi e carboidrati. 100 grammi di castagne (parte edibile) forniscono 81 milligrammi di fosforo, 30 di calcio, 0,9 di ferro e 395 di potassio.

 

  1. Cachi: sono drenanti e diuretici, ricchi di vitamina C, beta-carotene e potassio. Antiossidanti naturali, sono un concentrato di energia (70 calorie per 100 grammi).

 

  1. Cavolfiori: sono ricchi di sostanze benefiche per la salute, ci proteggono da malattie gravi quali i tumori e ci aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo. Ottimi sia crudi che cotti.

 

  1. Kiwi: la vitamina C che contengono è alta e può superare quello delle arance. Sono fonte importante di sali minerali, come il rame e il potassio.

 

  1. Melograno: uno scrigno di salute piena di antiossidanti, sali minerali, acqua, zuccheri e fibre. Ecco perché depurano l’organismo e stimolano la diuresi.

 

  1. Radicchio: lo contraddistinguono proprietà depurative e diuretiche ed aiuta la giovinezza. Alto il contenuto di vitamine (A, B2 e C), sali minerali e fibre. È indicato per chi soffre di artrite e reumatismi.
  2. Uva:stracolma di antiossidanti naturali che proteggono dall’invecchiamento, se è nera è ricca di polifenoli che favoriscono la circolazione.

 

  1. Verdura a foglia verde: spinaci, bietole e verze contengono vitamine A, C, E, K e B5. Ottimi antiossidanti anche questi, sono alimenti ricchi di ferro (spinaci) e luteina che protegge gli occhi dalle radiazioni solari.
  2. Zucca: contiene sia vitamina A che acidi grassi omega 3. La sua polpa è ricca di antiossidanti e carotenoidi, oltre che di sali minerali.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi