Milza imbottita, la tradizione di San Matteo - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Milza imbottita, la tradizione di San Matteo

Posted by

Altrimenti detta meveza ‘mbuttunata, la milza imbottita è quanto di più tradizionale predichi la tavola dei Salernitani. Vi proponiamo la versione panino, una variante che ne conserva tutta la bontà ma che la rende più veloce e facile da assaporare il 21 settembre, in occasione della festa di San Matteo, in occasione della festa di San Matteo.

 

panino_milza

 

Piatto povero, la milza imbottita rientra nelle interiora di animali, quelle scartate dai nobili e quindi meno costose.

 

Gli ingredienti della milza imbottita

È necessaria 1 milza di vitello, abbondante prezzemolo, un paio di spicchi d’aglio, 100 grammi di aceto di vino, 1 bottiglia di vino rosso, peperoncino piccante, olio extravergine di oliva, sale e olio.

 

Come preparare la milza imbottita

La prima cosa da fare è eliminare il grasso esterno dalla milza e creare un buco al centro nel senso verticale. Il segreto è ottenere una specie di sacca da condire con un composto di prezzemolo tritato, aglio, sale e peperoncino piccante. Facciamo soffriggere in una pentola alta e larga l’aglio nell’olio bollente e aggiungiamo la milza. Lasciamo dorare a fiamma media su entrambi i lati, quindi innaffiamo con vino ed aceto. Cuociamo a fuoco moderato finché non avremo raggiunto la consistenza desiderata. A cottura ultimata, facciamo raffreddare e solo a questo punto tagliamola a fette di un paio di centimetri di spessore. Tagliamo un bel panino fresco e gustiamola in tutto il suo particolare sapore.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi