Mood food, il buon umore è il cibo - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Mood food, il buon umore è il cibo

Posted by

Mood food, il buon umore è il cibo. Esattamente. Mangiare sano aiuta a combattere tutte le fonti di ansia che ci sono. Soprattutto con l’arrivo del freddo, il cielo grigio e le giornate corte. Per non parlare degli impegni di lavoro che si accavallano.

 

torta_amarena

 

E poi – all’orizzonte – le feste di Natale con i soliti problemi organizzativi tra addobbo della casa, regali da comprare ed organizzazione pranzi e cene in famiglia. Secondo un’indagine condotta da Human Highway su un campione di italiani tra i 18 e i 64 anni che accedono al web almeno una volta a settimana, 8 persone su 10 sono colpite da stress. E in molti casi lo sfogo è il cibo. Intanto perché quando siamo di fronte a stanchezza cronica non facciamo un’alimentazione sana e poi perché mangiare diventa fonte di consolazione. Si quindi al mood food, ovvero la scelta di alimenti che ci fanno ritrovare il buon umore, riducono lo stress e ci tirano su il morale.

 

Le dieci regole del mood food

Siamo una generazione multitasking e quindi lo stress colpisce quasi tutti. Soffriamo di spossatezza, depressione, mal di testa, ansia o insonnia. E questo accade perché ci adattiamo alle nuove situazioni come meglio possiamo. Nell’epoca del multiruolo diventiamo contemporaneamente professionisti, genitori, coniugi. E il nostro organismo è costretto a tempi di reazione continui oltre che a un costante stato d’allerta. Allora ci viene in aiuto il cibo.

 

Gli alimenti anti-stress

Quando viviamo una situazione stressante, mangiare in modo corretto potrebbe essere l’ultima cosa che ci viene in mente e anzi cadiamo più facilmente nella tentazione di scegliere piatti rapidi, facili e probabilmente non molto sani. Ma le scelte alimentari sbagliate innescano problemi di salute o alla lunga di natura psicologica facendoci stare peggio. Che fare allora? Per interrompere questo circolo vizioso scegliamo alimenti ricchi di quei nutrienti indispensabili per una buona reazione dell’organismo e del cervello in particolari momenti di pressione, come le vitamine del gruppo B12, la vitamina A, l’acido folico e sali minerali come potassio e magnesio. E quindi si alle carni in generale, ma anche a uova, legumi e verdure che garantiscono il giusto apporto di vitamina B12 e acido folico che favoriscono la formazione cellulare. Fondamentale per le difese del nostro organismo anche frutta e verdura per l’apporto di vitamina A. In particolare, tra la carne preferiamo quella bianca (pollo e tacchino) grazie anche all’ampia disponibilità di amminoacidi e triptofano che aiutano il corpo a rilasciare la serotonina, capace di farci sentire più calmi. E non dimentichiamo il cioccolato, il più classico dei classici tra i cibi antistress per le sue proprietà stimolanti.

 

Si al dolce ma con attenzione

Non abusiamo dei dolci. Se mangiamo di più non facciamo un buon servizio a noi stessi e anzi siamo poi presi dai sensi di colpa. Va benissimo lo strappo alla regola e il peccato di gola ci piace e ci convince. Ma non alle esagerazioni inutili e dannose.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi