Secondi di Natale con fantasia - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Secondi di Natale con fantasia

Posted by

Secondi di Natale con fantasia. Cosa preparare la vigilia? Soprattutto adesso che abbiamo più tempo per dedicarci ai fornelli, usiamo l’immaginazione con idee simpatiche da mettere in pratica per stupire tutti…

 

carneee

 

 

 

I secondi di Natale, del resto, dalla vigilia al pranzo del 25 dicembre, sono sempre un grande punto interrogativo che tiene banco in ogni famiglia almeno fin dai primi del mese. Oltre a celebrare la tradizione, però, sarebbe bello inventarci qualche ricetta nuova da proporre a tavola. Certo il pesce è sacrosanto per il 24 così come di solito la carne è il diktat del 25. Ma se anche vogliamo seguire ciò che le nostre nonne preparavano, la fantasia e la ricerca possono aiutarci. Distinguiamo innanzitutto tra le due date.

 

 

Cosa preparare per secondo la vigilia di Natale

Preparare il secondo la vigilia di Natale può significare tradizione. E la fanno da padrone di solito la classica insalata di mare, la frittura, la grigliata, il capitone in umido o un pesce di grossa pezzatura al forno o all’acqua pazza. Ma cambiare può significare anche capesante al gratin o l’astice con cui abbiamo preparato il sugo per le linguine può essere servito come secondo oppure possiamo semplicemente proporre un pesce al forno non interno ma tagliato in tranci o in bocconcini e condirlo con spezie. Ci piace può l’anguilla? Pensiamola su un letto di insalata con radicchio. Adoriamo i frutti di mare? Sì ad una squisita impepata o alle cozze gratinate al forno, un gustoso soute di vongole con crostini grigliati o meglio ancora fritti o anche cannolicchi alla piastra. Non dimentichiamo il salmone, da proporre con la salsa di noci, al forno con spezie, in tartare, in involtini o in crosta di patate. Rinunciare al baccalà in pastella non sarà facile, ma consoliamoci con calamari ripieni al forno, seppie e patate speziati, pesce spada in foglia di limone, nella versione con insalata di cipolle o in cotoletta aromatizzata.

 

 

pesce1

 

Cosa preparare per secondo nel pranzo di Natale

E qui si alzano le mani di fronte a sua maestà la terra. Carne e verdure dell’orto sono una scelta obbligata ma possiamo rivisitare un po’. Ottimi il polpettone in crosta, l’arista al forno con le mele annurche, l’arrosto ai frutti di bosco, un bel filetto alla Wellington o un’originale anatra ai fichi del Cilento. E se non fossimo ancora sazi, cuciniamo una pancia di maiale arrosto, lo stinco ubriaco, un petto d’anatra all’arancia, un succulento filetto funghi patate e pancetta oppure un cappone ripieno o agli agrumi.

 

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi