Sedano, in forma, giovani e belle - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Sedano, in forma, giovani e belle

Posted by

Sedano, in forma e giovani secondo natura. Lo sapevate che questa pianta ha proprietà dimagranti e ci aiuta a rimanere giovani?

 

sedano

 

Sono tanti i benefici del sedano e le sue proprietà terapeutiche. Oltre ad essere calmante e un toccasana per cicatrizzare le ferite, questo ortaggio previene disturbi gastrici, bruciori di stomaco e crampi addominali. Masticare gambi di sedano fa bene anche alla cavità orale: previene la formazione di tartaro, protegge i denti dalla placca e allevia le gengiviti.
Il sedano, poi, annovera anche un’elevata quantità di sostanze antiossidanti tanto che può essere considerato un alimento che contrasta l’invecchiamento della pelle andando ad inattivare i radicali liberi e cura inoltre acne e impurità.

 

Le proprietà nutrizionali del sedano

Le proprietà dimagranti del sedano sono legate a due fattori: da un lato, l’elevato apporto di liquidi e di fibre (il 90% della sua massa è rappresentato da acqua per cui ha spiccate capacità drenanti); dall’altro, le bassissime calorie che contiene (100 grammi di prodotto equivalgono solamente circa 16 calorie), motivo per cui è adatto in una dieta depurativa e ipocalorica. In più, inserendolo nella nostra dieta quotidiana, ci assicuriamo vitamina A, C, E, K e del gruppo B e, tra i sali minerali, il potassio, il magnesio, il rame, lo iodio, il fosforo, il calcio e il ferro, oltre a scarse quantità di proteine, glucidi e lipidi. Le fibre sono utili per contrastare il colesterolo, mentre il contenuto di potassio rende il sedano un buon alleato per chi soffre di ipertensione arteriosa. E non dimentichiamo che elimina le tossine ed è un eccellente diuretico, quindi non ci resta che provare…
Il sedano per sostituire il sale

Il sedano essiccato è molto usato per sostituire, completamente o parzialmente, il sale nelle diete iposodiche. Chi soffre di pressione arteriosa alta e vuole contrastare la ritenzione idrica mediante una dieta povera di cloruro di sodio può consumarlo senza problemi.

 

 frullato

 

Come mangiare il sedano, un paio di ricette

Oltre ad inserirlo in brodi vegetali, sughi, zuppe ed insalate, il sedano può essere consumato con centrifugati, estratti di succo e frullati. Vi propongo un paio di ricette col sedano molto gustose e salutari. La prima è semplicissima ed è un frullato di sedano, carota e mela: ottima per preparare la pelle all’esposizione dei primi raggi del sole, ritarda l’invecchiamento cellulare ed è ottima in caso di anemia.

 

Sedano, gli ingredienti del frullato con carota e mela

Gli ingredienti del frullato di sedano, carota e mela sono pochi e semplici: bastano 1 gambo di sedano pulite dalle proprie foglie, 1 mela, 4 carote e il succo di mezzo limone. Il procedimento da osservare prevede innanzitutto la pulizia dei vegetali che vanno sciacquati e sbucciati, quindi tagliati a rondelle e frullati aggiungendo succo di limone. Con questi prodotti otterremo due frullati che vanno bevuti appena pronti.

 

Sedano, gli ingredienti del frullato con l’arancia

Anche in questo caso gli ingredienti del frullato di sedano ed arancia. Servono 1 gambo di sedano, il succo di 2 arance e qualche foglia di alloro. Ecco la procedura: spremiamo le arance, tagliamo il sedano a rondelle e tritiamo l’alloro. Frulliamo con cura nel frullatore beviamolo per stare in forma.

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi