Tonno, pesce amico della salute - Pianeta Gourmet - giornale su gusto e benessere

Tonno, pesce amico della salute

Posted by

Il tonno è il re incontrastato della tavola estiva. E mette d’accordo proprio tutti. Adulti, anziani e anche bambini. Ma perché il tonno piace tanto? Il merito è della sua carne pregiata, saporita e, soprattutto, povera di calorie. È un pesce magro, tant’è che l’unica porzione grassa è la ventresca. Ricco di proteine ed omega-3, anche il suo contenuto di vitamine e sali minerali non è da meno (specialmente il ferro).

 

pesceee

 

I pochi grassi che contiene il tonno sono insaturi e non fanno aumentare il colesterolo. Chiaramente quello conservato perde molti dei suoi grassi essenziali a causa della diluizione nell’olio di governo così come, a causa della cottura e dell’eventuale conservazione in salamoia, presenta elevate concentrazioni di cloruro di sodio (o più comunemente sale da cucina). Va consumato cotto perché crudo potrebbe essere contaminato dall’anisakis, un parassita che, se raggiunge l’intestino umano, può addirittura perforarlo. E poi del tonno non si butta via niente. Il taglio più ricercato è la guancia e il retro guancia, a cui seguono la ventresca e quindi i filetti. Nemmeno i visceri sono destinati allo scarto: cuore, stomaco e fegato si possono mangiare come le frattaglie, mentre le uova, oltre ad essere un ingrediente d’eccellenza per sughi di accompagnamento o su crostini, se affumicate, salate e pressate, diventano la bottarga. E che dire poi della tagliata, del carpaccio, del sushi e del sashimi…

 

genovese_tonno

 

Quanto tonno mangiare?
La quantità ideale per un pasto a base di tonno in scatola è attorno ai 50 grammi. Ed è un prodotto da consumare in tante occasioni: nell’insalata con pomodoro, lattuga e mais diventa un piatto unico davvero leggero; lo stesso dicasi della caponata di tonno con i pomodori e olive; squisito nel e gustosissimo anche con la pasta o il riso. Cosa aggiungere infine di sua maestà sulla genovese di tonno, piatto cult della Costiera Amalfitana o di un tonno appena scottato con verdure di stagione. Cosa desiderare di più…

 

Maristella Di Martino

Giornalista e scrittrice enogastronoma, sommelier e maestro assaggiatore di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione enogastronomica e nel marketing territoriale (soprattutto nell'organizzazione di eventi). leggi tutto

commenta

Your email address will not be published.

Mostra
Nascondi